Rossignoli Randonneur

Rossignoli

Nel 1999 sono andato da Rossignoli, una bottega storica di Milano, alla ricerca di una bicicletta per le lunghe distanze. Ai tempi non si parlava di bici da randonnée come adesso, i brevetti dovevano ancora prendere piede e non c’ erano tutti i mezzi d’ informazione (o almeno io non li conoscevo) per potersi scambiare opinioni al riguardo. Avevo però già qualche idea in testa ma avevo bisogno di chiarimenti. Mi sono così affidato a loro, e dopo avergli spiegato l’ utilizzo che ne avrei fatto (lunghe distanze, avevo già partecipato ad alcuni brevetti e pensavo alla Roma-Bergamo del 2000) mi hanno preso le misure come si faceva una volta e dopo un paio di settimane di attesa la bici è arrivata. Un bel mezzo d’ acciaio, geometrie abbastanza classiche (ma con un angolo sterzo “comodo”), colore nero lucido, montata Campagnolo. Il prezzo ancora lo ricordo, unmilionecinquecentomila Lire. Bei numeri. L’ unica nota dolente erano i freni: aveva un passaggio ruota generoso (la possibilità di poter montare copertoncini a sezione più larga era stata una delle mie richieste, più i parafanghi) e ai tempi sul mercato non si trovava granchè, così mi sono dovuto accontentare di una coppia di intramontabili Universal, funzionali ma non troppo potenti.

E’ restata per anni la mia unica bici da corsa, e dopo il mio trasferimento ad Arco è stata quella con cui ho ripreso a pedalare dieci anni dopo e, riverniciata e con qualche modifica, mi ha portato al traguardo della Londra-Edinburgo-Londra. Il pensionamento avviene con l’ arrivo della Mercian,  per poi essere presa ancora in mano per l’ ennesima trasformazione, questa volta in scatto fisso.

Adesso è tornata a splendere come un tempo, ed è quello che si merita. Riverniciata professionalmente ho deciso di darle nuova vita e di trasformarla in quella che sarà la mia bici da tutti i giorni, compreso il trasporto del carrellino di Eva. A parte le ruote che ho assemblato con pezzi nuovi, il resto del materiale era tutto già presente “in casa”, quindi la realizzazione è stata abbastanza economica con un risultato che ha stupito le mie aspettative. Peccato per un incidente di percorso che è costato un’ ammaccatura sul tubo piantone, difetto con cui dovrò convivere per il resto della sua vita.

Tutte le foto e i dettagli sul set di Flickr.

About these ads

8 pensieri su “Rossignoli Randonneur

  1. alfredo

    Non ci credo ! C’ero anch’io alla Roma-Bergamo del 2000 e che caldo faceva dalle parti di Siena e la domenica dopo Parma ? Che ricordi !

    Rispondi
  2. Gian Domenico

    Ho apprezzato i contenuti del Tuo sito e mi piacerebbe dedicarmi in futuro a questo diverso modo di pedalare. Ho appena cambiato la mia vecchia bicicletta da corsa, realizzata su misura con tubi Columbus in acciaio da un artigiano circa 15 anni fa, per acquistare una nuova FRW (Hunters hill) in carbonio.
    Immagino che però, per partecipare ad una randonnee, non sia questo il tipo di bicicletta più adatto.
    Ho pensato a trasformare la mia vecchia bicicletta da corsa ma non c’è spazio sufficiente per alloggiare una ruota ed un copertoncino più grossi. Spero di essermi comunque spiegato, anche se, chiedo venia, il mio linguaggio non è proprio tecnico.
    Mi potresti per favore indicare, a parte la Mercian, quali case propongono bici da randonnee in Italia – con i relativi siti – e dove si possono acquistare e qual’è il loro prezzo?
    Grazie molte per la risposta e complimenti per le Tue imprese.

    Rispondi
    1. fabiorandonneur Autore articolo

      Ciao Gian Domenico, grazie per esserti interessato al blog, mi fa piacere che lo trovi interessante.
      La bici da randonnée è un discorso molto personale, e ti basterà partecipare ad un brevetto per rendertene conto. Vedrai di tutto, ed è giusto che sia così. Ognuno interpreta le randonnée a suo modo e vi partecipa con biciclette di ogni genere e con bagagli di ogni genere. In linea di massima la buona regola da seguire è questa: se hai una bicicletta con cui ti trovi molto bene usa quella per le randonnée, non ti deluderà.
      Ditte che producono bici specifiche da randonnée, soprattutto in Italia, ce ne sono davvero poche. Il mercato del carbonio però si sta spostando sempre più su modelli votati alle lunghe distanze: le caratteristiche che devono avere a livello di geometria sono un tubo sterzo un po’ più alto, tubo orizzontale più corto e carro posteriore più lungo (si parla di pochi centimetri, a volte millimetri). La Giant che ho appena preso come seconda bici va in questa direzione

      http://www.giant-bicycles.com/it-it/bikes/model/telaio.defy.advanced.sl/9243/52856/

      Un fattore aggiunto poi è avere maggiore spazio per montare copertoncini da 25mm, anche se devo ammettere che usando i 23mm non ho mai avuto problemi (un fattore determinante per il confort sono una bella coppia di ruote assemblate a mano, tradizionali).
      Per quanto riguarda l’ acciaio invece, oltre a Mercian ti segnalo la Surly Pacer

      http://surlybikes.com/bikes/pacer

      e l’ italianissima Cinelli Gazzetta della Strada

      http://www.cinelli.it/site/index.php/prodotti?page=shop.product_details&category_id=1&sub=19&product_id=148&flypage=cinelliflypage.tpl

      Siamo su standard differenti rispetto a Mercian, ma rappresentano un’ alternativa economica (per la Surly poco sopra i 1000€, la Cinelli qualcosa meno).

      Io ti consiglio di utilizzare la tua vecchia bici in acciaio, una bella revisione, un set di ruote nuove e via, poi per gli accessori (parafanghi e borse) ci sono un sacco di soluzioni disponibili anche per bici non predisposte (Ortlieb, Topeak, SKS, Carradice, Brooks ecc ecc).
      Se ti serve qualcosa non farti problemi a chiamarmi in negozio 0464-547007. Sono tutti articoli che trattiamo, bici comprese.

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...