Bici da randonnée_2

“Mercian Audax Special”

IMG_1636

Complice una settimana di riposo oggi ne approfitto per presentare le ultime e definitive modifiche apportate alla mia Mercian, con la quale ho partecipato alla recente Rescarando. Il telaio è del 2009 e da allora è stato smontato e rimontato più volte per provare diverse soluzioni; oggi credo di avere raggiunto la perfezione per quello che riguarda una bici da randonnée, tenendo in considerazione sia stile che funzionalità.

  • Telaio: Mercian Audax Special. In questo caso su misura, ma la geometria standard proposta dalla casa è comunque studiata per le lunghe distanze senza però sacrificare le prestazioni.
  • Gruppo: SRAM Force. Gamma medio/alta, leggero, dà la possibilità (come in questo caso) di montare una cassetta posteriore 11-32, eliminando di fatto la necessità della tripla.
  • Ruote: assemblate con cerchi DT Swiss 32 fori RR465 Double. La posteriore con mozzo Shimano Dura-Ace 7900, anteriore con mozzo a dinamo Schmidt SON, accoppiato con luce anteriore SON Edelux. Copertoni Continental GP 4 Season, 700x23mm.
  • Componentistica: Nitto per attacco, manubrio e reggisella.
  • Sella: Brooks Team Professional Titanium, accoppiata al nastro manubrio in pelle Brooks e alla borsa porta attrezzi Brooks D-Shaped, il tutto nella colorazione Honey.
  • Pedali: Shimano PD-A600.
  • Parafanghi: Honjo 35mm.
  • Extra: portaborraccia King Cage, luce posteriore Lezyne Femto Drive a batteria.

Il peso della bici così montata si aggira intorno ai 10.2kg, posizionandosi in una fascia di peso leggera per questa tipologia di bici (acciaio), che è in grado di esprimere al meglio le sue caratteristiche in randonnée di stampo classico, caratterizzate da percorsi lunghi e/o molto lunghi, come la Parigi-Brest-Parigi o la Londra-Edimburgo-Londra, senza andare a sconfinare nell’ estremo (per estremo intendo itinerari che si sviluppano nell’ attraversamento di territori montani caratterizzati da lunghi valichi alpini, come ad esempio le Super Randonnée). Con questo non voglio dire che la bici si comporta male in salita, e la mia vacanza nei Pirenei lo dimostra, ma solo che una bici di 2/3kg più leggera potrebbe aiutare in caso di difficoltà (nei prossimi giorni verrà presentata anche una bici da randonnée di stampo più moderno in carbonio).

IMG_1638

Il bagaglio ideale per una bici di questo tipo sono le borse della Carradice (ora disponibili anche al nostro negozio): non hanno un prezzo eccessivo, sono leggere e impermeabili, ed eliminano di fatto l’ uso del portapacchi per un utilizzo orientato nell’ ambito delle randonnée (durante la PBP del 2011 avevo una Barley sotto la sella più una Cape Roll al manubrio, senza nessun bag drop).

Il prezzo è comunque alto, il solo telaio si attesta superiore ai 1000€, con un valore totale della bicicletta che oscilla tra i 2000 e i 3000€ a seconda del montaggio scelto, e ricordo intorno ai 6/7 mesi dall’ ordine per averne una.

IMG_1641

About these ads
Questa voce è stata pubblicata in Mercian Cycles, Tecnica e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Bici da randonnée_2

  1. Christian ha detto:

    Mi piace mi piace mi piace per dirla come si usa ora!!
    Anche se non ho mai partecipato ad una randonnée (per ora) è sicuramente un modo di pedalare che mi piace, senza l’assillo della performance godendo del panorama.
    Prima o poi (già te lo dissi) una bici così mi piacerebbe allestirla, trovando magari il coraggio di eliminare definitivamente il carbonio dal garage (pazzia?!).
    A presto, magari per un giretto in bici ;-)
    Christian

    PS. Certo che questi tuoi interventi sono una vera e propria tentazione, considerando poi che sei a meno di mezz’ora di strada resistere è ancora più difficile ;-)

    • fabiorandonneur ha detto:

      Non credo che eliminare il carbonio sia una pazzia. Calcola che con un bel gruppo, senza parafanghi e senza luci sei sui 9kg. Ho delle Colnago in negozio da €4800 di listino che fanno segnare 8,24kg alla bilancia! Io esco sempre in pausa pranzo, se passi in zona volentieri ;)

  2. Matteo ha detto:

    in qualunque maniera la vesti la Mercian ha sempre il suo fascino
    …come sempre impeccabile!!!

  3. kendofranz ha detto:

    Sulla bellezza e affinamento della tua randonneuse non c’ e più bisogno che mi esprima… ho notato che hai levato i manettini all’ obliquo. Donavano parecchio: poco pratici? Pur avendo anche una carbonio non rinuncerei ad avere la mia acciaio (poi in effetti anche un titanio…)

  4. mauro speziali ha detto:

    bella, bella bella!!!!
    proprio un bel gioiello, d’altronde la classe non è acqua!

  5. Pingback: Serve una camera d’ aria? /2 – Distributore automatico “Sportler” a Bressanone (Bz) | Voglio essere randonneur!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...