La salita a Candriai da Trento

Ieri ho fatto un giro sulla salita che porta a Candriai, lungo la prima tratta della leggendaria Charly Gaul che scala il Monte Bondone da Trento, ultimo ostacolo che troveranno i randagi impegnati nella Randonnée delle Pale di San Martino del prossimo 26 Maggio.

Da Trento sono 11km, ma la salita vera e propria inizia dopo circa 2,5km, dove una targa ricorda l’ impresa di Gaul; si gira a sx e subito si affronta uno dei tratti più duri, dove si  tocca il 13%.

IMG_1826

A Sardagna, 593mt s.l.m., c’ è una bella fontana, ci si potrà fermare per tirare un po’ il fiato.

IMG_1827

Da qui mancano ancora 5km allo scollinamento, si riparte con due chilometri abbastanza facili, caratterizzati da una serie di tornanti ravvicinati, poi le pendenze aumentano ancora superando il 10%.

IMG_1828

Un ultimo rettilineo (che ci sembrerà infinito!) ed eccoci arrivati a Candriai, 1000mt di quota e termine delle fatiche. Sulla sinistra il Bar Posta sarà sede di controllo, l’ ultimo prima di raggiungere Pietramurata senza ulteriori difficoltà altimetriche.

IMG_1714

IMG_1829

About these ads

5 pensieri su “La salita a Candriai da Trento

  1. kendofranz

    Tostino… Ho visto su flickr che la tua Mercian é in vendita: cavolo! Questa é una svolta! Non immagino quale progetto possa ora bollire nella tua officina…. Per me, comunque, dovrebbe essere un po’ grande, altrimenti con quell’ allestimento…

    Rispondi
    1. fabiorandonneur Autore articolo

      Presa singolarmente non è così dura, ma dopo più di 200km sarà di sicuro un bel challenge.
      La Mercian mi dispiace venderla e se probabilmente l’asta va deserta come penso la tengo. Intanto ieri ho venduto la Giant ;)

      Rispondi
      1. franz

        Avevo scritto qui perché nei commenti alle foto di Flickr non riuscivo a postare… Non fosse che mi piace particolarmente ancora gustare le particolarità dei vari materiali, mi fai venire insani pensieri di rivoluzioni in garage…

  2. fabiorandonneur Autore articolo

    La Giant è già andata, come immaginavo è bastato farla vedere a due clienti e il secondo l’ ha comprata, facendo un affare. Sfortunatamente, e mi dispiace davvero tanto, ieri è stato investito da una macchina (senza conseguenze per lui) rompendo letteralmente in due il telaio. Povera bici, si meritava una fine migliore.
    La Mercian c’ è il rischio che vada anche quella, ho una persona interessata, vediamo. Di sicuro chi se l’ aggiudica fa un colpaccio calcolando che solo tra gruppo e luci (ruota compresa) siamo intorno a 1400€.

    Rispondi
  3. Pingback: Pale di San Martino pre-ride | Randonneur e dintorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...