Un anno diverso

marzo 2, 2014 § 13 commenti

Guardando la cronologia del mio blog mi accorgo che questa è la sesta stagione che pedalo e scrivo. Un racconto lungo cinque anni in cui mi sono dedicato incondizionatamente al mondo delle randonnée, solo partecipando prima e anche organizzando poi.

Mi scuso da subito con chi aveva già segnato in agenda le mie randonnée per il 2014 che non verranno organizzate. Qualcuno si ricorderà forse del mio articolo di agosto in cui esprimevo la voglia di prendere una pausa dal mondo Audax; pausa che al momento era stata rimandata causa l’ imminente scadenza per presentare le mie manifestazioni dell’ anno successivo.

Non vuol dire che appendo la bici in garage, no di certo. Ma ho la necessità e la voglia di cambiare, a cominciare dagli obbiettivi stagionali, che per il 2014 non saranno più lunghissime distanze su prove Audax o autonome. Divento un ciclista “normale” (non me ne vogliano i randagi per quest’ affermazione)? Forse.

Oetztaler-Radmarathon-2014

About these ads

Tag:

§ 13 risposte a Un anno diverso

  • paolo scrive:

    I tuoi racconti mi sono sempre piaciuti e come aspirante randagio erano un punto di riferimento! Se hai scelto diversamente avrai i tuoi motivi. Si vive una volta sola e farla al meglio è ció che ci dà energia e motivazione! A presto
    Paolo

  • maxbigandrews scrive:

    E daje!

  • Caro Fabio, immagino tutto il lavoro che ti sei dovuto sciroppare per l’ organizzazione delle varie rando! Quindi per prima cosa in particolare in questo momento ti ringrazio per aver fatto tanto. Poi mi sento di chiederti due cose in particolare. La prima é quella di continuare ad essere un punto di riferimento per chi si vuole avvicinare al mondo rando. La seconda é quella, magari e se puoi, di mettere a disposizione i road book dei vari tracciati – senza responsabilità, ovviamente – in modo che, con la bella stagione alle porte, se qualcuno volesse potrebbe comunque fare i percorsi da te ideati.
    Per il resto mi sento solo di augurarti molto divertimento in quello che farai e, perché no, un arrivederci alle randonnee se e quando ne avrai voglia.

  • Ti devo ringraziare perche’ e’ grazie al tuo blog che mi sono avvicinato al mondo dei randagi.. Buona strada!

  • Pino scrive:

    Ciao Fabio, hai tutta la mia comprensione: un impegno così importante ha sempre i suoi costi e quindi fai benissimo a prenderti una pausa. Anche perché cambiare è una di quelle cose che aggiunge un po’ di sale della vita …
    Good luck !!

  • francoferro52 scrive:

    Ti ho visto a Laigueglia ma credevo di essermi sbagliato conoscendoti nn ti vedevo come gran fondista io ho fatto gra fondo per anni e Solden ci sono andato già 7 volte ma quest’anno ho iscritto tutto il Millennium ai sorteggi se ci pescano faccio 8 nonostante gli anni comincino a pesare ciao Fabbio un abbraccio
    Franco

  • Filippo scrive:

    Una bella sfida la Oetztaler! In bocca al lupo.. :-)

  • silvano scrive:

    caro farbio , ne abbiamo parlato già a 4 occhi , la tua decisione non mi sorprende , immagino che sia stata combattuta non poco e che a tutt’ora sia così e immagino pure in futuro .
    Ma nella vita ci sono delle precedenze e modi e tempi per ogni cosa .
    dal punto di vista umano , ti dico hai fatto bene .

    poi egoisticamente. .. molto egoisticamente ti dico che mi dispiace moltissimo .
    primo , per la mancanza di una persona di peggio in tutti i sensi , oltre che organizzatore di giri spettacolari relativamente vicino a casa , cosa che in zona manca davvero .
    mi dispiace ancora di più per il discorso dei brevetti permanenti di cui sono un accanito sostenitore .
    tralasciando l’egoismo , mi piacerebbe se comunque i brevetti che hai e avevi intenzione di organizzare li metessi a disposizione come già chiesto da altri , ma ancora di più mi piacerebbe che senza nessun impegno di nessun tipo , magari suggerssi una data per qualche tuo giro che non obbligatoriamente devi presenziare al fine di un ritrovo fra noi per gustarsi senza vincoli di sorta uno dei tuoi bellissimi percorsi in buona compagnia , magari con mangiata finale .
    almeno il blog non mollarlo.
    comw sempre buone pedalate , e se passi nelle vicinanze una bella pedalata assieme non mi dispiacerebbe.

  • Alfredo scrive:

    Che atoria e’ questa ??
    Ci molli cosi’ su due piedi ?? Come non organizzi piu’ le rando ? E non proponi neanche i brevetti ? Non te la puoi svignare cosi’, le rando fatte autocertificando i controlli non richiedono un grande impegno, per non parlare poi dei brevetti. Te ne devi fregare del numero di partecipanti, l’importante e’ che quelli che vengono parlino bene dei percorsi ideati da te e questa deve essere la piu’ grande soddisfazione.
    Dai Fabio, nulla ti vieta di fare anche qualche GF ma NON DEVI mollare il mondo rando, proprio tu che, con la tua competenza, ci hai fatto scoprire la Rapha, le Salsa, le Surly, gli accessori da viaggio, i percorsi intorno al Garda, la magia del Solstizio e mille altre situazioni.
    Occhio che il 2 Giugno veniamo su da te e anche se non ci dai la “carta gialla” un timbro lo esigiamo ugualmente.
    Contiamo su di te.
    Alfredo

  • Umberto scrive:

    ciao,

    il tuo blog e quello di Micronauta sono stati per me la porta d’entrata nel meraviglioso mondo delle rando, i tuoi preziosi consigli in questi anni hanno reso possibile partecipare con tranquillità ad eventi che fino a tre anni fa avrei considerato imprese impossibili e irrealizzabili e le tue rando sono state un punto fisso negli scorsi anni.
    Ti devo quindi molto, capisco perfettamente la tue esigenze e le tue scelte, anche io egoisticamente spero in un “ravvedimento” ma se non dovesse esserci continua comunque con i tuoi racconti di avventure ciclistiche anche se fuori dal mondo delle rando, saranno spunti interessanti e chissa… magari guariamo anche noi e diventiamo “normali”.
    Ti auguro un bel anno ciclistico, pensa a te stesso e goditi la stagione che hai già iniziato alla grande!
    Sottoscrivo la proposta di Silvano se fosse possibile organizzare qualcuno dei tuoi giri in compagnia ne sarei entusiasta.

    un saluto Umberto

  • Maurizio scrive:

    Gentilissimo Fabio , come per Umberto sia Tu che Micronauta siete stati ” la guida ” per farmi conoscere il mondo delle Randonnèe . In questi anni ho avuto modo di apprezzarti come :
    Blogger
    Organizzatore
    e occasionale compagno di pedalata ,
    Gestore negozio
    Ruoli che hai interpretato in maniera esemplare !
    Ma l’aspetto che considero assolutamente unico della tua persona è il tuo approccio alla bicicletta e al pedalare : chapeau .
    Continuerò a venirti a trovare sul blog.
    Un caro saluto
    Maurizio

  • Vittorio scrive:

    Caro Fabio, ” L’incompiuta dell’anno scorso ti ha lasciato il segno (rif.Otztaler)” per cui quest’anno si rifà con diverso impegno, diversa concentrazione, diverse motivazioni, diverse responsabilità, proprio per calcellare il vuoto che ha lasciato l’anno scorso, con quello che sarà un bel sorriso al traguardo di Soelden.
    Ti rispetto e un grande in-bocca-al-lupo per la tua stagione…..
    ….
    Io quest’anno punto a rifare due “rando” che nel 2012 e nel 2013 non sono riuscito a chiudere….. vedi che la storia, in fin dei conti, è sempre la stessa.
    Alla fine bisogna tornare sui propri passi, e rilanciare la sfida dove questa aveva preso il sopravvento lasciandoci l’amaro in bocca.

    Ciao Fabio, sei grande !!!

  • Vittorio scrive:

    Ah…. a proposito. Sempre per preparare la tua “passeggiata sulle Alpi del Tirolo” di fine agosto, ti consiglio una cosa che esce un po’ dagli schemi e che sicuramente potrà esserti utile, sia come allenamento che come spirito vitale nel quale si è immersi.
    E in più hai l’imbarazzo della scelta del percorso da fare….. ma sì sa il Randonneur difficilmente si ferma prima della fine !!!!
    ….
    http://www.montegrappachallenge.org/
    ….
    Due anni fa mi sono fermato a 4, per grandine, mentre l’anno scorso non l’anno realizzata per il classico “anno sabbatico” dell’organizzazione incentrata tutta su una persona, anzi una famiglia (come te Fabio).
    ….
    E’ dalle mie parti e chissà che non ci si veda alla partenza.
    Fidati, ne vale la pena !!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Un anno diverso su Randonneur e dintorni.

Meta

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 203 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: