PARTE II

Giovedì 7 Gennaio
Distanza: 120km
Meteo: Sole, la temperatura si è alzata con il passare delle ore, passando da 2° a 9°.
Percorso: “Il giro della valle”, da Arco a Mori e poi giù lungo la destra Adige fino a Zuane, per poi sbucare sul Garda a Bardolino e risalire di nuovo ad Arco sul lungolago passando per Malcesine.

E’ ora di allungare di un po’ il chilometraggio.
Oggi ho la possibilità di stare qualche ora di più in sella, sono da solo, la Vale passa.
Il meteo prevede pioggia dalle 13:00, per ora è coperto, metto la giacca in gore-tex nella tasca e alle 10:30 parto. Direzione sud.
Maza, Passo San Giovanni, Loppio, ci sono 2°, urge arrivare a Mori per immettermi sulla destra Adige e vedere un po’ di sole. Questa strada mi piace, è una delle mie preferite, e rispetto alla pista ciclabile che la costeggia, non è per nulla monotona; si sale, si scende, mai una retta lunghissima, parecchi paesini. E poi di solito trovo il vento a favore. Come oggi.
Dopo circa 40km mi suona il telefono, è quasi mezzogiorno, ne approfitto e per rispondere faccio una piccola sosta a mangiarmi un panino: è la Vale, le propongo di venirmi incontro più tardi a Malcesine che la tempertura si è alzata e si sta bene.
Riparto, e in poco tempo sono in fondo, inizia la piccola salita che porta a Zuane, fa caldo, bello, scollino, al semaforo giro a sx, poi a dx e seguo per Bardolino, la zona è splendida, tutta collinare, finalmente si vede qualche ciclista in giro. Dieci chilometri di sali-scendi e con una bella planata sono sul lago, e a Garda mi fermo in un bar a bere un cappuccio.
Il lago è una tavola, non c’ è un filo d’ aria, solo una leggera nebbiolina che impedisce di vedere l’ altra sponda, sembra di stare al mare, non si vede l’ orizzonte!
La gamba reagisce bene, ho voluto provare a spingere tutta la giornata senza andare troppo al risparmio e non sono stanco.
A Malcesine ecco la Vale, si gira e insieme andiamo fino a casa.

Positivo:

  • il primo giro lungo, avevo voglia di stare qualche ora più del solito in sella;
  • rispetto all’ anno scorso ho molta più autonomia con il cibo, non sono più costretto a mangiare qualcosa ogni 20km, anche se spingo.

Negativo:

  • ero vestito troppo (maglia merinos m/l+maglia invernale+giubbino Windstopper) e ho sudato tutto il tempo.

Lunedì 11 Gennaio

Distanza: 155km
Meteo:
Nebbia e un po’ di sole, temperatura buona, 7/9°
Percorso:
Giro del lago di Garda, partendo da Arco, Riva del Garda e giù dalla sponda occidentale.

Dopo tutta una serata passata in garage a cambiare manubrio, cavi, guaine e nastro (per la gioia di Valentina!) avevo proprio voglia di uscire con tutte queste novità sotto mano.
Ultimo giorno di vacanza, giro lungo.
Sono solo, la Vale ha già ripreso con il lavoro, decido per il giro del lago. La meteo non è male, la temperatura si è alzata negli ultimi giorni, è prevista nebbia, mi piace, dà un atmosfera particolare al paesaggio, specie in pianura.
Come esco per strada mi accorgo subito del vento: tira da sud, insolito per quest’ ora ma me lo aspettavo. Vuol dire che lo avrò contro fino in fondo al lago, niente bonus ma meglio, sarà più allenante. Anche oggi sono stato leggero con l’ equipaggiamento, solo una camera d’ aria di riserva (e alcune toppe) con il multi-attrezzo nella tasca, un panino e due merendine. Anche con le luci, che servono per le gallerie, sono stato al minimo, due led, uno dietro e uno davanti. Mi trovo meglio con l’ assetto light, quest’ anno alle rando cercherò di ridurre il bagaglio all’ essenziale.
Le gambe spingono bene, anche oggi voglio provare a non risparmiarmi, subito mi metto di buzzo buono, testa bassa e pedalare. Il manubrio nuovo (un Ritchey WCS in alluminio) e più comodo, l’ ho preso più stretto di quello vecchio e ho abbassato leggermente i comandi, da subito mi ci trovo bene.
Passano tutte le gallerie, per fortuna c’ è poco traffico, e in un’ ora e quaranta sono in fondo. A Salò entro in paese invece di aggirarlo come al solito, e mi fermo in riva al lago in un bar per un cappuccio. Il vento cambia poco, anche nella traversata della parte bassa è spesso contrario, ma meno di prima, continuo a spingere in questa parte del giro che non amo troppo, alla mia destra la pianura si apre a perdita d’ occhio, ha il suo fascino, ma solo in questo periodo dell’ anno.
Peschiera, 90km fatti circa, sono le 12:30 e sono in giro da tre ore, “buono!”, riempio la borraccia per la prima volta e mi rimetto in strada verso nord.
Il vento aspetta a farsi sentire, ma quando il lago si stringe arriva e mi da una grossa mano. Ha rinforzato pulendo il cielo dalla nebbia, ora c’ è un bel sole, e a partire da Bardolino mi permette di viaggiare sui 35km/h senza grossi sforzi. Guardo l’ orologio, mi sa che faccio il mio record personale.
A Malcesine ho un attimo di crisi, le due brioches che mi ero mangiato prima di Castelletto sono state bruciate, valuto se fermarmi in un bar, ma ho poca voglia, così mi sparo l’ unico gel che avevo e spero che duri per 20km, quelli che mi separano da casa. A Torbole però ho sentòre di crampi, cosa mai successa a me! Forse ho bevuto poco, non ho calcolato il continuo sudare dovuto anche oggi all’ essermi vestito troppo, e ora ne pago le conseguenze. Mi scolo l’ acqua rimasta nella borraccia e la riempio di nuovo in una fontana. A 2km dalla fine mi tocca fermarmi in un bar a prendere una brioches, sono così a zero di energie che non sarei riuscito ad arrivare a casa!

Positivo:

  • il mio miglior tempo di sempre, ero a Torbole in 5h e 5′ con la media dei 29km/h;
  • noto una differenza sostanziale nel pedalare rispetto all’ anno scorso, una sensazione di forza maggiore.

Negativo:

  • la crisi dell’ ultimo km con relativi crampi (tenuti sotto controllo però);
  • ancora vestito troppo, la volta scorsa non mi era servito di lezione!
  • le vacanze sono finite, si torna a lavoro.
Peschiera del Garda
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...