Un’ alternativa alla Parigi-Brest-Parigi

“The Big Wild Ride, Alaska’ s 1200km Grand Randonnée”

Il 2011 è l’ anno della Paris-Brest-Paris, che con i suoi 1200km è considerata regina e veterana delle randonnée (la prima edizione risale al 1891, si, ho scritto bene, 1 8 9 1!) ; si svolge ogni quattro anni e richiama al via migliaia di randonneurs provenienti da tutto il mondo, talmente tanti che da quest’ anno l’ organizzazione è corsa ai ripari aggiungendo una nuova norma, le pre-qualificazioni. Non è ancora stato fissato un numero limite di atleti ammessi al via ( nelll’ ultima edizione ci sono state più di 5000 iscrizioni, ma se ne attendono di più vista la costante crescita del movimento-rando degli ultimi anni) ma per non correre rischi chi voleva la certezza di essere al via di Saint Quentin en Yvelines il 21 agosto si è dato da fare già nel 2010. La regola è semplice, le iscrizioni ufficiali apriranno il 19 giugno 2011 ( ricordo come da regolamento che per partecipare è obbligatorio portare a termine, nell’ anno in corso, tutta la serie completa di brevetti, 200/300/400/600), ma a seconda di quello che si è fatto nel 2010 ci si potrà preiscrivere prima:

BREVETTO NEL 2010 PRE ISCRIZIONE A PARTIRE DAL
BRM di 1 000 km 03 aprile 2011
BRM di 600 km 17 aprile 2011
BRM di 400 km 01 maggio 2011
BRM di 300 km 15 maggio 2011
BRM di 200 km 29 maggio 2011

Per conto mio con la Sicilianostop conclusa in settembre non avrò problemi (si rumoreggia di 400 posti concessi all’ Italia, e con circa 100 omologati in Sicilia il mio è assicurato), ma se qualcuno non ce la dovesse fare o più semplicemente non volesse andare in Francia, ci tengo a far conoscere questa interessante alternativa che mi ha segnalato l’ amico, nonchè organizzatore Kevin Turinsky: The Big Wild Ride, un 1200km che si svolgerà nella stessa settimana della PBP ma in Alaska!  Tutto il regolamento si trova sul sito, inutile dire che si tratta di una manifestazione differente rispetto a quella francese: basti pensare al numero limite di iscritti fissato a 40 (anche se credo che faranno un’ eccezione per qualche good-fellas italiano!). Posti selvaggi, riserve naturali, grandeur, percorso ad anello ed un’ organizzazione accogliente, tutti ingredienti che rendono questa randonnée spartana imperdibile. Di sicuro ci farò un pensiero per una eventuale prossima edizione, nel frattempo se qualcuno è interessato sul sito Alaska Randonneurs troverete anche il form per i contatti.

Foto di AK Rando

8 pensieri su “Un’ alternativa alla Parigi-Brest-Parigi

  1. Franz

    I miei piú sinceri auguri per la tua PBP! Avendo seguito l´allenamento costante che fai e data la tua esperienza, credo che tu abbia ottime basi per… Non dico altro (scaramanzia!). Io invece di esperienza ne ho poca, tantomeno una squadra/team, problemi di tempo (come tanti) e altre piccole amenitá…
    Ti sarei grato se ti potessi scrivere una mail in pvt per avere qualche consiglio (senza responsabilitá, chiaramente). Dimmi tu se non ti secca. Ciao

    Rispondi
  2. davide

    Grande Maestro Zen!
    Bella la nuova piattaforma.
    Se posso fare una critica, rispetto a prima, qui bisogna tirare gli occhi per leggere tutte le tue interessanti notizie. Non si potrebbe scrivere un po più G R A N D E ? Lo so, sono il solito carnico rompic……i a cui non va mai bene niente, ma io alla mia vista ci tengo e non voglio arrivare alla PBP con quattrocchi… :-)))

    A prestoooo!
    dave

    Rispondi
    1. fabiozen Autore articolo

      Grazie Dave fido discepolo:) Ai caratteri ci sto lavorando, se riesco maggioro ma di poco, sennò perde in stile!! Se vuoi un consiglio usa Safari come browser che come impostazione predefinita ha “Reader”, un simpatico accessorio che ti evidenzia al volo l’ articolo che stai leggendo ingrandendolo.

      Rispondi
  3. Baracca

    Concordo con Dave sui caratteri troppo piccoli della scrittura e, altra nota, non tutti conoscono l’Inglese come te comunque complimenti per tutto.
    Alfredo

    Rispondi
    1. fabiozen Autore articolo

      Grazie Alfredo, appena riesco a capire come (è meno facile del previsto) maggioro i caratteri, anche io li trovo piccoli, promesso. Ho fatto la pubblicazione del nuovo blog un po’ di fretta perchè ci tenevo a partire con gennaio, adesso con calma sistemerò tutto cercando di renderlo sempre più interessante, grazie dei consigli! (e per quanto riguarda l’ inglese c’ è sempre il traduttore di Google no?:))

      Rispondi
  4. Nico Aurisicchio

    Ciao Fabio sarebbe interessante fare una Rando diversa dalla PBP. Non conoscendo l’inglese non riesco a leggere le caratteristiche. Ti chiedo solo una domanda, che è FONDAMENTALE: prevedono, in base alle statistiche, una temperatura media? Hai sentito parlare invece di una Randonnee che si fa a Vaduz di 2.000 (duemila) km? ecco potrebbe essere una altra alternativa alla PBP.

    Rispondi
  5. fabiozen Autore articolo

    Ciao Nico,
    sulle FAQ della rando c’ è scritto che le temperature diurne previste per fine agosto si aggireranno tra i 12° e i 18°, bello freschino! Non avevo sentito parlare di quella di Vaduz, certo che 2000km sono tanti, se andiamo avanti di questo passo tra qualche anno cosa faremo, una randonnée da 10000km con 20 giorni di tempo limite?;)

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...