Il post del venerdì

“Buoni propositi per il 2012”

Solitamente l’ inizio dell’ anno porta sempre ispirazione per una sacco di cose nuove, compresi i buoni propositi. Per quel che riguarda il mio blog ho deciso di scrivere in maniera più regolare nel corso del 2012, almeno una volta alla settimana. E WordPress ci aveva già pensato, proponendo per chi lo volesse (l’ anno scorso) Postaweek, iniziativa per spingere i bloggers a scrivere più spesso.  Calcolando che nel 2011 ho pubblicato 40 post e le settimane nel 2012 sono 52, si tratta di un incremento del 30%, che non è poco (per i più curiosi a questo indirizzo il mio report annuale su WordPress); ma è soprattutto il dare una cadenza fissa agli articoli quello che mi piace di quest’ idea. Il mio intento sarà quello di raccontare le mie avventure come sempre, ma anche approfondire argomenti inerenti il randonneuring, cercando di aiutare chi si avvicina per la prima volta a questo splendido modo di andare in bicicletta, e perchè no, aprire qualche “finestra” anche ai randagi più navigati.

Per quel che riguarda la bici il mio anno nuovo è partito un po’ in sordina, 160km per questi primi 6 giorni, di cui però buona parte a scatto fisso (tra l’ altro hanno pubblicato una prima lista dei più interessanti che hanno concluso il Rapha Festive 500, impressionante, qualcuno ha fatto 1400km!). La mia Rossignoli continua a darmi grandi soddisfazioni, anche con un solo rapporto; ho finalmente trovato il tempo di montare il nuovo manubrio Nitto ed entrambi i freni (grazie Andrea per le splendide leve Campy Record!). I puristi della fissa storceranno il naso, ma ci ho pensato su parecchio e alla fine ho optato per montarli tutti e due. La bicicletta (fissa e non) deve essere funzionale, comoda e sicura, quindi la scelta è venuta da sè. Non escludo di montarle di nuovo i parafanghi. Nel 2012 voglio spingermi un po’ più in la con lo scatto fisso, come ho già detto le foto viste in rete dai reduci della 1001Miglia, LEL, PBP e via dicendo sono pura fonte di ispirazione (è il post dell’ ispirazione o no?) e curiosando ho anche scoperto che nel Regno Unito l’ Audax UK ha addirittura un riconoscimento particolare per chi consegue i brevetti con la fixed.

Insomma, si ricomincia. Sarà difficile eguagliare il 2011 in quanto ad emozioni ma ci proverò, buona befana e buon anno a tutti.

Annunci

5 thoughts on “Il post del venerdì

  1. Complimenti per i risultati e per gli … ottimi propositi! Ho cominciato il nuovo anno cosí cosí, come sai, ma come Willy il coyote (lo adoro, anche se mi auguro un po´meno scalogna) non mollo.
    La fissa: argomento che vorrei approfondire nel 2012… Prima peró mi faccio levare il gesso 🙂

  2. Tradizionalmente la fissa senza freni è davvero bella (vedi le bici da pista) ma per uso stradale sono davvero pericolose. Comunque con quei pedali mi fa impazzire.
    Per il fatto di cercare di spingersi più in la il 22 aprile c’è la Milano – Torino…

    Chissà se leggeremo un post in merito…

    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...