Progetto Randonneurs Trentino Alto-Adige

Sono ormai passati quasi tre anni dal lontano maggio 2009, quando in piena preparazione per la Londra-Edinburgo-Londra, mi sono avventurato oltre confine per andare a fare l’ unico brevetto di 600km disponibile in quel periodo. La scelta è caduta sulla vicina Germania, ma le informazioni sull’ evento erano davvero poche. Un sito internet scarno e solo in tedesco (che purtroppo non parlo), era l’ unica fonte di informazioni disponibile: però erano specificate quattro date ben distinte, ognuna per un brevetto ACP organizzato: 200-300-400-600. Così dopo uno scambio di email, decido di iscrivermi e partecipare da solo al 600. Non vi dico il mio stupore quando, a meno di una settimana dalla partenza ho ricevuto il road-book, e chiamarlo essenziale era poco, una sola paginetta per 600km in terra straniera (e infatti una volta sul percorso ho dovuto improvvisare spesso per trovare la retta via, ma il tutto faceva parte del gioco ed era probabilmente previsto dall’ organizzatore). L’ esperienza è stata bellissima nella sua essenzialità; mi ricordo ancora il thè caldo con i biscotti, servito su di un tavolino da campeggio, nel parcheggio prima di partire, la lunga prima giornata vissuta tutti insieme (una ventina di partecipanti), e la doccia calda a casa di Jorg con il seguente piatto di pasta squisita cucinata dalla moglie al mio arrivo. Semplicità. E il randonneuring è anche questo.

Così mi sono detto che se mai avessi organizzato un brevetto sarebbe stato così-o quasi, la pasta per tutti a casa mia con la Eva che piange perchè non riesce a fare le nanne non la vedo una buona idea 🙂 Quindi non aspettatevi dalla “Randonnée delle Dolomiti di Brenta” grandi sfarzi, sarà una semplice randonnée, un po’ austera se volete, ma è così che mi piace pensare all’ Audax Club Parisien e alle origini di questo movimento.

E veniamo ai Randonneurs Trentino Alto-Adige. E’  soprattutto un progetto a lungo termine: arrivare nel 2015, anno della prossima Paris-Brest-Paris, con la serie completa di brevetti omologati ACP e quindi validi come qualifica, in Trentino. Ci sarà un sito molto basico che ospiterà le pagine di ogni singolo brevetto organizzato da me (2012/200, 2013/200-300, 2014/200-300-400, 2015/200-300-400-600) più eventuali info su altri brevetti in regione ufficiali e non, se ce ne saranno, nonchè uscite/raduni organizzate. Vi si potranno anche trovare utili consigli per chi si avvicina al mondo delle randonnée per la prima volta. Non si tratta di una ASD, quindi non ci si potrà tesserare come Randonneurs Trentino Alto-Adige, nè per ora farne parte in qualche modo (ma ci sto pensando…).

Resta solo da vedere il sito adesso, ma bisognerà aspettare ancora qualche giorno, giusto il tempo di sistemare il nuovo logo dedicato  e il volantino della manifestazione. Vi lascio con un panorama sul Brenta dalla Val di Cavedine, pausa pranzo di oggi. Sono sicuro che la RDB non deluderà le aspettative.

Annunci

11 thoughts on “Progetto Randonneurs Trentino Alto-Adige

  1. si sta proprio discutendo in questi giorni su come organizzare un OVER 1000 su BDC forum randonnes:io non ho ancora detto la mia,ma ciò che hai in mente tu è esattamente quello che preferirei: road book,ed arrangiarsi!!!però il mondo è bello xchè è vario…quando ho tempo RIleggerò la tua avventura in terra “teutonica”,visto che è da tanto che non lo faccio.Ciao,e buona preparazione x la RDB!!!

  2. @michele, franz e umberto
    grazie ragazzi, non vedo l’ ora di organizzare una pedalata tutti insieme, manca poco alla prima 😉
    @pietro
    ho letto qualcosa, quest’ anno sul genere ci sarà il 1000km Brancaleone in maggio e se riesco sarò presente. Le randonnée super organizzate sono belle ma anche difficili da tirare in piedi. L’ importante è non scoraggiarsi se non si riesce a creare un mega evento, ma andare avanti con semplicità per la propria strada e provare a fare qualcosa lo stesso. Le basi per fare una buona rando sono alla portata di tutti, ovvio che non si faranno grandi numeri di iscritti, ma i randagi presenti apprezzeranno lo stesso 🙂 Io vado per questa strada, mi piace l’ idea di creare qualcosa di mio e allo stesso tempo di farlo nella maniera più schietta e umile, perchè è così che mi piace pensare alla randonnée; poi se saremo solo in tre a farla non importa, la rando sarà li lo stesso l’ anno dopo e quello dopo ancora.

  3. Non sbilanciarti a voler fare troppe cose, perche’ a casa c’e’ chi ti reclama, giustamente.
    Comunque se ce la fai a conciliare il tutto…complimenti e buon lavoro,
    Alfredo

    1. Le volevo dedicare un post, poi ho cambiato idea. Direi di si, mi pare strano che nessun italiano si sia ancora iscritto…di quelli alla ricerca sempre dell’ over, ultra, mega ecc. ecc. 🙂 Qui direi che ci si può mettere alla prova in maniera definitiva, peccato non poterci essere comunque. E poi dopo vanne a trovare una più lunga!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...