Sognando

E’ la prima volta da quando ho iniziato questa “storia” che passano quattro mesi da un post all’ altro. Una lunga pausa preannunciata da uno degli ultimi articoli, ma a ben vedere lo stop è stato molto più lungo, una stagione intera si può dire. Un rallentamento dovuto per dedicare più tempo alla famiglia (o forse è solo una scusa) dove però non ho smesso di pedalare, ho solo spostato gli obbiettivi di stagione bazzicando il mondo pseudo-agonistico delle granfondo nella speranza di trovare un’ alternativa tipo fast-food e meno esigente in quanto a preparazione al mondo delle randonnée. Come sempre poi il mio modo di fare mi ha portato ad allenarmi in maniera più intensa degli altri anni (anche se in effetti mi è costata meno ore/più qualità) anche perchè l’ idea era comunque di partecipare alle gare facendo del mio meglio, quindi niente ristori, testa bassa e spingere dall’ inizio alla fine-nda quasi-.

In ordine sono passate sotto le ruote Laigueglia, Cassani, Nove Colli, Merckx, Sportful, Maratona Dles Dolomites, sempre nei percorsi lunghi (ad eccezione della Merckx dove per via del primo caldo e di un pic-nic previsto con le mie signore ho preferito fare il corto) e tanto per la cronaca senza nessun risultato degno di rilievo. Ne manca ancora una all’ appello, l’ Oetztaler, che avrà luogo a fine mese e che a conti fatti è l’ Appuntamento dell’ intera stagione.

Nel mezzo mi sono regalato un Rapha Rising e il mio giro del Brenta in solitara, che complice un’ ottima condizione è stato il più veloce e “facile” di sempre.

Adesso però che devo tirare le fila mi accorgo che mi manca qualcosa. Ma lo immaginavo. Quindi è ora di rimboccarmi le maniche e inventarmi un modo per ritornare in pista. Basta un po’ di coraggio, vedremo.

IMG_3249

 

Annunci

7 thoughts on “Sognando

  1. Grande fabio , sono stra- felice di rileggerti , ma sopratutto sapere che sei arrivato ad accorgersi da solo che ti manca qualcosa , qualcosa che manca anche a noi credimi.
    Sono cose che vanno lasciate maturare da sole , se vuoi che i frutto di quello che verrà sai saporito.
    A prescindere , la mia ammirazione per te non è mai vacillare , semmai si è rafforzata sapendo quanto pesano certe decisioni .
    A prescindere da quello che di buono sono sicuro verrà , ti faccio un grandissimo in bocca al lupo per l’ Oetztaler.

    P.S. mi piacerebbe leggere i tuoi racconti delle esperienze fatte un questo periodo pseudo sabbatico , ma sopratutto l’ Oetztaler.

  2. Le pause servono sempre, bentornato alla scrittura e se fermento è speriamo sia per riorganizzare qualcosa di unico………magari d’inverno, magari in dicembre, verso la fine, vicino ad un lago………..

  3. Staccare e fare dell’altro, aiuta a chiarirsi le idee a gustare di più le cose belle o a trovare nuove strade per la felicità.

    Bentornato!

  4. Ciao Fabio anche io quest’anno mi son dedicato alle Gf dalle mie parti che però erano di fatto Medio Fondo ma affrontate con il mio solito passo. HO trovato un mondo molto cambiato, tranne che per la nove colli in cui poco considerano quelli che fanno il lungo e viaggiano al di sotto di 30 kmh. Ho comunque fatto la Bella Randonnee delle Repubbliche Marinare, anchè perchè passava da casa dove abbiamo allestito il Controllo/ristoro/Dormitorio dopo circa 1400 km. Ora mi accingo a Fare la Randonne di Oderzo di 1200 km. A RIVEDERCI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...